Segui Bimbo Sicuro

Il baby shower, originario degli Stati Uniti, sta rapidamente guadagnando popolarità anche in Italia e in Europa. Questa affascinante tradizione celebra l’arrivo imminente del nuovo membro della famiglia, creando un’atmosfera di gioia e condivisione tra amici e parenti.

Solitamente tenuto intorno al settimo mese di gravidanza o poco prima della nascita, il baby shower è un’opportunità speciale per viziare la futura mamma e il suo piccolo con regali pratici e affettuosi. Spesso organizzato in casa, il baby shower è un momento di intimità e condivisione, dove gli ospiti possono partecipare con doni e parole di sostegno per la neo mamma.

Che sia organizzato dalle amiche più care o dalla stessa futura mamma, il baby shower può essere personalizzato per rispecchiare lo stile e i gusti della famiglia. Alcuni optano per sorprese creative, mentre altri preferiscono affidarsi a professionisti per creare un evento indimenticabile. In entrambi i casi, l’obiettivo rimane lo stesso: celebrare l’amore e l’attesa per il nuovo arrivato, rendendo questo momento unico e speciale per tutti i presenti.

Perché si chiama così?

Il termine “baby shower” si riferisce al concetto di “shower”, che indica una pioggia o una “doccia” di regali per la futura mamma e il suo bambino in arrivo. Questa tradizione di donare regali alla mamma in attesa è diventata così centrale nell’evento che ha influenzato il nome stesso della celebrazione. Quindi, il “baby shower” è letteralmente un momento in cui la futura mamma viene “inondata” di doni da parte dei suoi amici e familiari per accogliere il nuovo arrivato.

 

Chi deve organizzare il baby shower?

Di solito, il baby shower viene organizzato da parenti o amici stretti della futura mamma, come la nonna, le sorelle o la migliore amica. Questo gruppo di persone si impegna a creare un’esperienza memorabile per la mamma in dolce attesa, occupandosi di tutti gli aspetti dell’organizzazione, dalla scelta del tema alla preparazione dei giochi e dei regali. Questo approccio riflette la tradizione comune negli Stati Uniti e in altri paesi, dove il baby shower è visto come un gesto di amore e supporto per la futura mamma, offrendole un momento di gioia e celebrazione prima dell’arrivo del bambino.

 

Chi sono gli invitati al baby shower?

Gli invitati al baby shower possono variare a seconda delle preferenze della futura mamma e degli organizzatori, ma solitamente includono:

  1. Famiglia della mamma: Questo potrebbe includere la madre, le sorelle, le cugine e altri parenti stretti. Coinvolgere la famiglia della mamma può rendere il baby shower ancora più speciale e significativo, e assegnare loro compiti nell’organizzazione può creare un coinvolgimento extra e un senso di appartenenza.
  2. Famiglia del papà: Invitare la famiglia del papà, come i futuri nonni o le sorelle, può essere un ottimo modo per rafforzare i legami familiari e coinvolgere entrambi i genitori nell’evento.
  3. Amici stretti: Le amiche più care della futura mamma dovrebbero essere tra gli invitati. Questo potrebbe includere la migliore amica, le amiche del cuore e anche colleghi di lavoro con cui la futura mamma ha legato.
  4. Migliore amica della futura nonna: Considerando l’importanza del momento anche per la futura nonna, potrebbe essere un gesto premuroso invitare la sua migliore amica per condividere questa gioiosa occasione.
  5. Il bambino più grande (se presente): Se la futura mamma ha già un bambino, coinvolgerlo nel baby shower può essere un’esperienza preziosa e formativa. Questo potrebbe aiutare il bambino a sentirsi coinvolto nell’arrivo del nuovo fratellino o sorellina e a prepararsi al cambiamento in arrivo.

Questi sono solo suggerimenti, e la lista degli invitati può essere adattata alle preferenze e alle circostanze individuali della futura mamma e dei suoi cari.

 

Chi Paga il Baby Shower?

La questione di chi debba pagare per il baby shower può variare in base alle circostanze e alle preferenze delle persone coinvolte. Tuttavia, di solito:

Se sono le amiche a organizzare il baby shower, spesso sono loro a coprire i costi dell’evento, specialmente se si tratta di una sorpresa per la futura mamma. Questo è il caso più comune, poiché le amiche desiderano offrire un momento speciale alla futura mamma senza che questa debba preoccuparsi dei costi.

Se la futura mamma desidera contribuire economicamente all’evento, potrebbe proporlo al gruppo organizzatore o offrire di coprire alcune spese specifiche. In alcuni casi, la futura mamma potrebbe decidere di finanziare interamente o in parte il baby shower, soprattutto se ha specifiche preferenze o desideri per l’evento.

In generale, non c’è una regola definita su chi debba pagare per il baby shower, ma è importante che le persone coinvolte comunichino apertamente tra loro per arrivare a un accordo che sia equo e confortevole per tutti.

 

Come si veste la mamma al baby shower?

Per la futura mamma, un’opzione comoda e pratica è un vestito elasticizzato che si adatti al pancione e la faccia sentire bella. È importante che sia confortevole e che valorizzi la silhouette. Se mostra anche il pancione, è un plus! Per gli invitati, il dress code dipende dalla location e dall’orario dell’evento. Se il baby shower è durante il giorno e si svolge a casa della mamma, un abbigliamento più casual è appropriato. Tuttavia, se l’evento si tiene in un hotel o in un luogo più formale, potrebbe essere richiesto un abbigliamento più elegante. In generale, è sempre una buona idea verificare con l’organizzatore o consultare eventuali indicazioni specifiche sull’invito.

Quali sono le differenze tra gender reveal e baby shower?

Il Baby Shower e il Gender Reveal Party sono entrambi eventi speciali legati alla gravidanza e alla celebrazione del nuovo arrivato, ma differiscono nel loro scopo e timing:

  1. Scopo dell’evento:
    • Il Baby Shower è un’occasione per festeggiare la futura mamma e il suo bambino in arrivo, condividendo gioia e supporto con amici e familiari attraverso doni, cibo e divertimento.
    • Il Gender Reveal Party, invece, è specificamente progettato per rivelare il sesso del bambino in arrivo. È un’opportunità per i genitori di scoprire insieme ai loro cari se il bambino sarà maschio o femmina, spesso attraverso sorprese creative o giochi.
  2. Timing dell’evento:
    • Il Gender Reveal Party di solito avviene dopo il primo trimestre di gravidanza, quando i genitori hanno deciso di non sapere ancora il sesso del bambino e desiderano rivelarlo in modo speciale.
    • Il Baby Shower, d’altro canto, viene generalmente organizzato più avanti nella gravidanza, solitamente dalla venticinquesima settimana in poi. È un momento per celebrare la futura mamma mentre si avvicina il momento del parto.

Nonostante queste differenze, entrambi gli eventi hanno l’obiettivo comune di celebrare l’arrivo del bambino e di coccolare i genitori con amore e sostegno da parte dei loro cari.

Puoi leggere anche...

Allattamento

Fiori di Bach e Allattamento, cosa sapere

Se sei una neomamma e sei interessata a scoprire quali sono i benefici dei Fiori di Bach e l’allattamento ti trovi nel posto giusto. In

Parto e Gravidanza

Naturopatia e Fertilità. Può veramente aiutare?

Naturopatia e fertilità sono strettamente legate, dato che l’approccio naturale può influenzare positivamente la capacità riproduttiva e il benessere di entrambi i genitori. In un

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi