Vaschetta per neonato da doccia: un accessorio salvaspazio comodo e risolutivo per chi ha casa piccola

Segui Bimbo Sicuro

Quando si diventa genitori, si aprono le porte a una serie di nuove sfide, tra cui l’organizzazione dello spazio in casa per accogliere il piccolo membro della famiglia. Ma cosa succede se hai un bagno piccolo e non disponi di una vasca da bagno? Fortunatamente, esiste una soluzione pratica e innovativa che permette di godere dei benefici di un bagnetto per neonati anche senza avere una vasca in bagno: la vaschetta per neonati da utilizzare direttamente in doccia.

La vaschetta per neonati in doccia è diventata una scelta sempre più popolare tra i genitori che vivono in spazi limitati o che semplicemente preferiscono un’alternativa alle vasche tradizionali. Questa soluzione intelligente permette di offrire al proprio bambino un bagnetto confortevole e sicuro, sfruttando lo spazio già presente nel bagno, senza la necessità di dover installare una vasca da bagno dedicata.

Uno dei vantaggi principali di questa vaschetta è il risparmio di spazio. Nei condomini urbani e nelle case con bagni piccoli, ogni centimetro conta. La vaschetta per neonati in doccia si adatta perfettamente agli spazi ristretti, occupando una piccola porzione del pavimento della doccia. Questo permette di sfruttare al massimo ogni angolo del bagno, senza sacrificare il comfort del bambino.

Inoltre, la vaschetta per neonati in doccia offre una soluzione pratica per i genitori che preferiscono la comodità di fare il bagnetto direttamente sotto il getto d’acqua. Grazie al design ergonomico e alla forma sicura e stabile della vaschetta, il neonato può godere di un bagnetto rilassante e divertente, mentre i genitori possono mantenere una postura comoda e sicura durante la pulizia del bambino.

Infine, la vaschetta per neonati in doccia è un’opzione ecologica che contribuisce a ridurre il consumo di acqua. A differenza delle vasche da bagno tradizionali, che richiedono una quantità significativa di acqua per essere riempite, la vaschetta per neonati in doccia consente di utilizzare l’acqua corrente direttamente dal rubinetto o dal doccino. Ciò non solo riduce lo spreco di acqua, ma contribuisce anche a una maggiore sostenibilità ambientale.

Bagnetto nella doccia ad un neonato, come procedere?

Se decidi di fare il bagnetto nella vaschetta per neonati, è importante che la riempi fino all’orlo. Per immergere il tuo bambino gradualmente, inizia dai piedi e procedi lentamente verso le gambe, la pancia e infine le spalle. Questo permetterà al tuo piccolo di familiarizzare gradualmente con l’acqua passo dopo passo.

Puoi utilizzare una spugna marina naturale per lavare i capelli e il cuoio capelluto. Per proteggere gli occhi e il viso del tuo bambino dallo shampoo, puoi utilizzare una ciambella lavatesta, che si adatta intorno al collo del neonato. Per sciacquare i capelli, puoi utilizzare un contenitore con beccuccio in modo da controllare la quantità di acqua che fuoriesce.

Ricorda che la durata del bagnetto deve essere breve, soprattutto durante le prime settimane di vita.

Se preferisci fare la doccia al tuo bambino, puoi utilizzare un seggiolino o una sedia da doccia. Esistono anche appositi supporti o sdraiette per la doccia. Assicurati di avere tutto il necessario a portata di mano e controlla che la temperatura dell’acqua sia di circa 37°C.

Per fare il bagnetto del neonato nella doccia, inizia preparando l’ambiente. Assicurati di avere tutto il necessario a portata di mano e prepara una superficie stabile e sicura su cui posare il neonato durante il bagnetto.

Regola la temperatura dell’acqua in modo che sia confortevole, né troppo calda né troppo fredda. Puoi verificare la temperatura utilizzando un termometro per il bagnetto o toccando l’acqua con il gomito come indicatore.

Posiziona il neonato sulla superficie preparata, mantenendo una distanza di sicurezza dal getto d’acqua. Assicurati di tenerlo sempre sotto controllo e di offrirgli il giusto supporto.

Inizia il bagnetto nella doccia passando lentamente il getto d’acqua sul corpo del neonato, iniziando dai piedi e risalendo fino al collo. Lascia la testa per ultima. Se il tuo bambino mostra segni di fastidio, puoi utilizzare brocche per controllare il flusso d’acqua, facendo attenzione a pulire accuratamente le pieghe della pelle e le parti intime. Utilizza prodotti specifici per il bagnetto dei neonati e assicurati di sciacquare completamente il tuo bambino per rimuovere ogni residuo di prodotto.

Una volta finito di lavare il neonato, asciugalo accuratamente con un asciugamano morbido e avvolgilo in un panno asciutto. Presta particolare attenzione nell’asciugare bene le pieghe della pelle e le parti intime per evitare irritazioni.

Infine, vesti il neonato con indumenti puliti e adatti alla temperatura dell’ambiente una volta che è completamente asciutto.

Come scegliere la vaschetta per doccia per il nostro bambino?

Scegliere la vaschetta bagnetto ideale per il tuo neonato può sembrare una decisione difficile, considerando la vasta gamma di modelli disponibili sul mercato. Tra vaschette bagnetto pieghevoli, gonfiabili, rigide e a secchio, ci sono anche opzioni specifiche per l’uso in doccia o in vasca.

Tuttavia, non preoccuparti, trovare la soluzione perfetta è più semplice di quanto pensi. In questo articolo, ti guideremo attraverso le varie possibilità per il bagnetto dei neonati, aiutandoti a selezionare la vaschetta bagnetto più adatta al tuo bambino.

È vero che il mercato offre una vasta scelta di prodotti, ma ogni famiglia ha le proprie abitudini e necessità. Quindi, la scelta si fa automaticamente in base alle tue preferenze.

È importante ricordare che la migliore scelta per te potrebbe non essere la stessa per altri genitori. La decisione sulla vaschetta bagnetto dipende dallo spazio disponibile, dalle caratteristiche del tuo bagno (se hai una vasca o una doccia) e dalle tue preferenze personali. È proprio in base a queste considerazioni che potrai decidere se acquistare una vaschetta bagnetto per doccia o per vasca.

Differenze tra vaschette neonato pieghevoli e gonfiabili

Le vaschette bagnetto per bambini pieghevoli e gonfiabili sono due opzioni popolari e convenienti per i genitori che desiderano soluzioni flessibili e facili da riporre. Tuttavia, presentano alcune differenze significative.

Struttura e stabilità: Le vaschette bagnetto pieghevoli sono generalmente realizzate con una struttura rigida e pieghevole. Sono costituite da un materiale plastico resistente che mantiene la forma quando viene aperta. Questa struttura conferisce loro una maggiore stabilità, consentendo al bambino di sedersi comodamente durante il bagnetto. Al contrario, le vaschette bagnetto gonfiabili sono realizzate in materiale plastico gonfiabile, che richiede di essere gonfiato prima dell’uso. Sebbene siano leggere e facili da trasportare, possono essere meno stabili rispetto alle vaschette pieghevoli.

Dimensioni e spazio: Le vaschette bagnetto pieghevoli tendono ad essere più grandi delle vaschette gonfiabili quando sono completamente aperte. Questo può offrire più spazio al bambino durante il bagnetto. Tuttavia, poiché possono essere ripiegate, occupano meno spazio quando non vengono utilizzate. Le vaschette gonfiabili, d’altra parte, sono compatte e occupano meno spazio durante il trasporto o la conservazione.

Facilità di montaggio e smontaggio: Le vaschette bagnetto pieghevoli richiedono solitamente un semplice movimento di apertura e chiusura per essere pronte all’uso o per essere riposte. Questo processo è rapido e intuitivo. D’altra parte, le vaschette bagnetto gonfiabili richiedono di essere gonfiate con aria tramite una pompa o con la bocca, e poi sgonfiate dopo l’uso. Questo può richiedere un po’ di tempo e sforzo aggiuntivo.

Durata nel tempo: Le vaschette bagnetto pieghevoli tendono ad essere più durevoli e resistenti nel tempo grazie alla loro struttura rigida. Le vaschette gonfiabili, invece, sono soggette a potenziali forature o perdite d’aria, che potrebbero richiedere riparazioni o sostituzioni.

La scelta tra una vaschetta bagnetto pieghevole e una gonfiabile dipende dalle preferenze individuali, dallo spazio disponibile e dalle esigenze specifiche. Entrambe offrono soluzioni pratiche per il bagnetto del bambino, ma è importante considerare la stabilità, le dimensioni, la facilità di montaggio/smontaggio e la durata nel tempo al momento della scelta.

Puoi leggere anche...

Allattamento

Ingorgo Mammario: Rimedi della Nonna e suggerimenti utili

Durante l’allattamento, molte mamme possono sperimentare l’ingorgo mammario, un problema comune che può causare disagio e dolore. Ma cosa è esattamente l’ingorgo mammario e come