Cuscini per allattamento e gravidanza: i vantaggi della pula di farro

mamma in gravidanza con cuscino in pula di farro

Segui Bimbo Sicuro

Quando avviene la decorticazione dei chicchi di farro, gli involucri che rimangono di scarto formano la cosiddetta pula di farro.
Una volta decorticati i chicchi di farro, la pula di farro rimane all’interno vuota, sotto forma di piccoli cuscinetti.

Esistono tre tipi di Farro: Farro piccolo, Farro medio o Farro Grande(Spelta).

Quando parliamo di varietà di farro medio o dicocco si ottiene una pula di farro morbida e meno rumorosa, ideale quindi imbottiture per realizzare cuscini e materassi

Il trattamento della pula di farro prima di inserirla come imbottitura nei cuscini, viene spolverata e trattata con criogenia, per evitare la formazione di acari da cui ne deriva una materia totalmente anallergica.

Si tratta di una sostanza ricca di minerali, contenente acido silicico, con un forte effetto antinfiammatorio, traspirante data la sua porosità e permeabilità all’aria. Assorbe inoltre e trattiene il calore, in modo che ha la possibilità di mantenere il calore in inverno e il fresco d’estate.

I materassini e cuscini in pula di farro in genere vengono usati molto da laboratori di fisioterapia, centri benessere e yoga.
L’entrare in contatto con un cuscino in pula di farro da un effetto massaggio naturale, agendo favorevolmente sulla colonna e i muscoli, donando un comfort senza pari.

Inoltre esistono cuscini per allattamento realizzati in pula di farro. Utili anche per realizzare cuscini antisoffocamento per neonati, e materassi per culla o lettino che permettono al piccolo di riposare sano e comodo.

I guanciali in pula di farro possono essere riscaldati sul termosifone o vicino ad una sorgente di calore(camino, ecc.). La sostanza secca della pula di farro rilascia il calore in maniera lenta. L’efficacia benefica dei cuscini in pula di farro dura fino a sette anni, basta arieggiarli come i materassi normali al sole. Le fodere in cotone possono essere lavate, mentre la pula di farro no. Gli acari non si formano proprio per la forma della pula. In caso di uso freddo, bast mettere il cuscino nel freezer per un paio d’ore, protetto in un sacchetto di plastica, per evitare che si bagni. Nel caso di riscaldamento del cuscino invece, può essere usato ponendo dell’olio essenziale sul guanciale una volta che è stato riscaldato.

Come Lavare i cuscini in pula di farro?

Nel caso in cui si sporchi un cuscino di pula di farro, bisogna evitare il lavaggio comune a mano o in lavatrice. Mentre è possibile lavare il telo della fodera normalmente, mentre il materiale interno della pula no. Non bisogna forzare l’asciugatura del cuscino in pula di farro artificialmente, ma effettuarlo in maniera naturale. Per questo impiega molto tempo per essere asciugato.
Possiamo usare il lavaggio a vapore dei cuscini in pula di farro, oppure in lavatrice a freddo, ma dobbiamo evitare di strizzarli per non far perdere loro la forma anatomica, e quindi i conseguenti benefici ergonomici.

Uso dei cuscini in pula di farro: cuscini per gravidanza e allattamento

Il cuscino in pula di farro data la sua composizione che si adatta perfettamente alla forma del corpo ha un uso diffuso in situazioni come la gravidanza e l’allattamento, donando comfort e sollievo sia alla mamma che al bambino.

In gravidanza aiuta contro il mal di schiena dovuto all’obbligo di mantenere determinate posizioni per dormire comodi. L’uso viene consigliato dal quinto mese di gravidanza, specie quando la pancia comincia a dare il suo peso sulla colonna.

Il cuscino in pula di farro per la gravidanza supporta le mamme per un riposo confortevole, mantenendo facilmente la mamma sul fianco sinistro, per evitare di girarsi durante il sonno.

Quali vantaggi porta il cuscino per allattamento?

La funzione dei cuscini per allattamento è quella di sostenere la mamma durante la poppata, scaricando lo sforzo della schiena e delle braccia, e mantenendo il piccolo in posizione ideale. Il cuscino da allattamento riduce il carico del peso del bimbo sulla schiena e sugli arti della mamma, dando sollievo a spalle e collo.

Riduce inoltre la tensione ed il dolore vicino ai capezzoli durante la suzione, permettendo al bambino di attaccarsi al seno in maniera corretta e che si stacchi prima perché sta scomodo.

L’uso di cuscini per allattamento in pula di farro è consigliato da pediatri e ostetriche per supportare con facilità maggiore l’allattamento al seno.

Il cuscino per allattamento dona sollievo al bambino e alla mamma, scaricando lo stress derivante dall’allattamento, e mantenendo la posizione corretta del bimbo anche subito dopo aver mangiato, evitando rigurgiti e favorendo la digesione. Tutto questo permette un rapporto più intimo fra mamma e bambino.

Come si usa il cuscino da allattamento?

La posizione più classica è con il cuscino laterale poggiato sulle gambe della mamma, in modo che si possa poggiare facilmente il bambino, oppure in posizione frontale, con il piccolo disteso e con la sua testa rivolta verso il seno della mamma. Durante la crescita del bambino si può continuare ad usare il cuscino in pula di farro per allattamento mantenendo il piccolo dritto con la schiena e con la testa, sostenendolo durante il momento della poppata.

Puoi leggere anche...

Allattamento

Ingorgo Mammario: Rimedi della Nonna e suggerimenti utili

Durante l’allattamento, molte mamme possono sperimentare l’ingorgo mammario, un problema comune che può causare disagio e dolore. Ma cosa è esattamente l’ingorgo mammario e come

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi