Girello: a quanti mesi?

Tra le tante domande che due neogenitori iniziano a farsi poco dopo la nascita del loro bambino c’è anche questa: girello a quanti mesi comprarlo?

Forse anche tu, che desideri il meglio per il tuo bambino, ti stai chiedendo proprio questo. Sicuramente vuoi capire tra i tanti dibattiti esistenti quale sia il miglior girello da acquistare per il tuo piccolo e a quanti mesi sarebbe meglio iniziare ad usarlo.

Probabilmente hai sentito anche alcuni pediatri che ne sconsigliano l’uso e vorresti capire se ci sono delle controindicazioni oggettive o delle valide alternative.

Ora daremo per gradi tutte le risposte alle tue domande, le informazioni di cui hai bisogno sull’uso del girello e ti indicheremo alternative valide per permettere al tuo bambino di muovere i primi passi in tutta tranquillità.

Qual è il miglior girello?

Se stai valutando quale girello acquistare, sicuramente ti chiedi quale sia il migliore in commercio, studiato perfettamente per stimolare il bambino nei movimenti, permettergli di divertirsi in maniera del tutto sicura.

In realtà ogni modello ha i suoi vantaggi e svantaggi. Se preferisci un girello moderno, il marchio Chicco è sicuramente all’avanguardia nel proporre modelli completamente ergonomici, sicuri, con pannelli di gioco ed altre funzionalità che li rendono utilizzabili per più mesi.

Altre considerazioni da fare per acquistare il miglior girello per il tuo bambino sono la possibilità di regolarlo in altezza, la presenza di un seggiolino sfoderabile, di una sicurezza anticaduta e del bordo antiurto, nonché di un peso non eccessivo soprattutto se hai la necessità di trasportarlo spesso da zii e nonni.

Naturalmente, sulla scelta del tipo di girello da acquistare influisce anche l’età del bimbo. A quanti mesi dovrebbe iniziare ad usarlo? Diamo risposta anche a questa domanda.

 

Girello per bambini a quanti mesi

Il girello a quanti mesi sarebbe meglio usarlo? In molti casi usare il girello a 4 mesi o 5 può essere ancora prematuro, dato che la corporatura e la muscolatura potrebbero essere ancora troppo deboli per sostenersi e mantenere la postura che il girello richiede. Naturalmente, è tutto molto soggettivo e ogni caso è a sé dato che ogni bambino ha i propri tempi di crescita e di sviluppo.

Ovviamente, laddove decidessi di acquistarlo così presto, ricorda che è un accessorio da utilizzare sotto la tua stretta sorveglianza e con moderazione, così da evitare alcuni problemi indicati da molti pediatri.

Generalmente, si consiglia di iniziare ad utilizzare il girello verso i 6 o 7 mesi di età del bambino, sempre in maniera sporadica, non eccessiva. Anche per quanto riguarda la durata dell’utilizzo, molto dipenderà dallo sviluppo e dalle capacità motorie del tuo piccolo.

 

Perché i pediatri sconsigliano il girello

Una cosa è certa e non bisogna essere genitori per conoscerla: i bambini amano il girello. Ne esistono davvero di varie forme, colori, con simpatiche formine e suoni. Ma perché i pediatri sconsigliano il girello a volte?

Alcuni specialisti affermano che questo strumento rallenterebbe il processo in cui il bambino impara a camminare e non aiuterebbe lo sviluppo corretto della sua muscolatura a causa della postura assunta. Altri timori in relazione al suo utilizzo riguardano l’eventuale caduta da girello che non permetterebbe al bambino di assumere una posizione che gli permetta di non farsi male.

Detto questo, la maggior parte dei pediatri sconsiglia solo un uso prolungato o eccessivo di questo strumento stimolante e divertente per i più piccoli.

Prima di parlare di quale sia il miglior modello da acquistare e a quanti mesi usarlo, parliamo di alcune valide alternative al girello che si trovano in commercio, laddove escludessi di comprarlo.

Alternativa al girello

Sapevi che esistono numerose alternative al girello, molto pratiche e perfette per aiutare il tuo bambino a imparare a camminare? Eccone alcune.

Bretelle primi passi

Queste simpatiche bretelle hanno una morbida maniglia superiore che il genitore terrà ben stretta mentre il bambino muove i primi passi. Prima di acquistarle bisognerà tener conto che la dimensione corrisponda al peso e all’altezza attuale del piccolo, che la qualità del materiale sia buona, resistente e di facile pulizia.

 

Carrello primi passi

Un’altra alternativa al girello è il carrello primi passi. Di solito ha la forma di una piccola macchina dentro la quale il bambino può divertirsi spostandosi liberamente, chiaramente sempre sotto gli occhi attenti dei genitori.