Rialzo auto per bambini, il quadro normativo

Il nostro codice della strada, nonché la normativa europea di riferimento, prevedono l’obbligo di adottare tutte le misure idonee a garantire la sicurezza dei passeggeri in un’automobile: gli adulti hanno l’obbligo di indossare la cintura di sicurezza mentre i bambini devono viaggiare su appositi seggiolini, calibrati a seconda della loro altezza e del loro peso. Purtroppo, le statistiche sugli incidenti che coinvolgono i minori sono ancora poco rassicuranti e, certamente, derivanti da una cattiva informazione sulle necessarie accortezze da adottare nonché sulle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi che installiamo sulla nostra automobile.

È importante informarsi in merito a tale tematica perché ne va, prima di tutto, della sicurezza dei bambini oltre al fatto che la mancata osservanza delle norme del codice della strada comporta sempre delle multe salate. Se vuoi saperne di più, converrà andare per piccoli passi e capire bene quale specifica casistica ti interessa e come conformarti al meglio alla legge vigente.

Linee generali e la normativa rialzi auto 2020/2021

I bambini vengono divisi per fascia d’età ed in relazione alla stessa viene previsto uno specifico obbligo di adottare un seggiolino omologato. Vediamo.

  • gruppo 0: in questo gruppo vi rientrano i neonati con un peso fino a 10 kg e, quindi con una età compresa fra gli 0 e 9 mesi. Per questa fascia di età e peso è previsto uno specifico dispositivo che deve essere necessariamente installato in senso contrario rispetto a quello di marcia se il bambino, in particolare, supera i sei chilogrammi;
  • gruppo 0+: afferisce ai bimbi compresi tra gli 0 e i 15 mesi che raggiungono fino a 13 kg. In tale ipotesi, il seggiolino offre in questo modo una protezione particolare per gambe e testa;
  • gruppo 1: rientrano poi i bambini con un peso compreso fra i 9 – 18 kg. Il dispositivo di sicurezza può essere fissato anche con la normale cintura di sicurezza e fare in modo che il bambino sia rivolto nello stesso senso di quello di marcia, grazie anche ad un rialzo auto con schienale;
  • gruppo 2: il peso in questo caso va dai 15 ai 25 kg ed il classico seggiolino lascia spazio al rialzo con i braccioli, più adatto quindi ai bambini più grandi;
  • gruppo 3: in tale gruppo rientrano i bambini più grandi, dai 25 ai 36 kg, per i quali è previsto un rialzo senza braccioli nonché la protezione della semplice cintura di sicurezza.

Il rialzo auto, poi, può essere fissato anche con il sistema ISOFIX che permette l’installazione corretta di tutti i dispositivi attraverso una modalità di aggancio universale e preinstallata su tutte le auto a partire dal 2006, che non ti lascerà più dubbi in ordine alla corretta installazione di seggiolini auto e rialzi.

I tuoi dubbi e le domande più frequenti

Se dunque ti stavi chiedendo: Quando si può usare il rialzo in auto? Quando si può usare l’alzabimbo? Quando si può togliere il seggiolino in auto?…ecco a te le risposte che stavi cercando per non incappare più nelle problematiche connesse a questi obblighi imposti dal codice della strada.

Mentre se ti stai chiedendo quando si può togliere il seggiolino in auto e quando i bambini si possono sedere davanti in auto, utilizzando quindi le semplici cinture di sicurezza, è bene chiarire che i seggiolini auto possono essere rimossi dall’auto quando il bambino supera i 150 cm di altezza o, comunque, i 12 anni di età!

Prima di tale fascia d’età/altezza è sempre obbligatorio rispettare le norme previste per ogni gruppo di appartenenza ed assicurarsi che il dispositivo di sicurezza sia correttamente installato nell’automobile per permettere a tutta la famiglia di viaggiare con serenità e spensieratezza.