Recinto per bambini: lascialo in tutta sicurezza

Consentire ai bambini la libertà di giocare all’aperto è essenziale per il loro sviluppo e sempre più evidenze scientifiche evidenziano quanto sia utile permettere ciò per promuovere i benefici sanitari e sociali dell’apprendimento all’aperto. La creazione di una zona di gioco sicura dedicata distrarrà anche i bambini da opportunità di gioco più pericolose.

Non ha senso investire tempo e denaro nell’identificazione di una serie di attrezzature e attività a misura di bambino, se la zona di gioco è resa pericolosa dall’installazione di recinzioni e cancelli inappropriati. La scelta del recinto per bambini corretto è fondamentale per creare un ambiente sicuro in cui i fanciulli possano giocare. Il design della recinzione deve prendere in considerazione una serie di fattori:

  • Ci dovrebbe essere una distanza adeguata tra gli stalli per prevenire il rischio di intrappolamento degli arti;

  • I cardini del cancello devono essere montati per evitare ulteriori rischi di intrappolamento;

  • Le cerniere devono essere dotate di viti e bulloni a prova di manomissione;

  • Tutti i cancelli devono fornire uno spazio libero compreso tra 60 e 110 mm per ridurre la possibilità che un piede rimanga intrappolato sotto il cancello

  • Tutti le aperture dovrebbero essere presentate in un colore diverso per aiutare i bambini / genitori a evitare qualsiasi paura associata al non essere in grado di identificare rapidamente l’uscita;

  • Tutte le recinzioni in legno devono essere controllate regolarmente per assicurarsi che non vi siano paletti / pali marci che possono provocare la scheggiatura del legno, che rappresenta un ulteriore rischio per i bambini;

  • Le ringhiere chiodate, il filo spinato e la recinzione spaccata dei gigli sono totalmente inadatti per un’area giochi per bambini.

Recinto per bambini fai da te

Dopo aver compreso quanto sia utile avere un recinto per bambini vediamo come ottenerne uno con il fai da te. Attenzione però, le recinzioni per i bambini, fai da te o meno, dovrebbero essere robuste, in modo che non si ribaltino se il bambino tenta di arrampicarsi. I recinti di legno hanno schegge. Recinzioni in ferro battuto hanno spazi tra le sbarre. Un bambino curioso potrebbe incastrare la testa tra le sbarre. Le recinzioni metalliche, come il filo o la rete metallica, hanno bordi taglienti. Recinzioni solide, come blocchi o pannelli in vinile, non ti consentono di vedere cosa stanno facendo i bambini, se non sei nel cortile con loro. Ogni materiale dunque ha le sue insidie, qualsiasi scelta tu faccia, dovrà essere comunque accompagnata da un occhio vigile sulle attività del tuo piccolo.

Un’opzione molto semplice e dal costo molto basso è costruire il recinto per bambini fai da te con i pallet, è un progetto facile e veloce che richiederà solo poche ore per l’installazione.

La costruzione in sé è semplicissima: i pallet vengono installati uno per uno, con i montanti a T inseriti nello spazio tra le assi del pallet e piantati nel terreno per mantenere la recinzione stabile e verticale. Man mano che vengono aggiunti i pallet, vengono fissati insieme tra di loro con le viti.

Il risultato è una recinzione forte e di bell’aspetto che non zoppica come altre strutture di recinzione meno stabili, ad esempio quelle in cui gli stalli vengono montati uno per uno. Applicare uno strato di vernice per renderlo ancora più bello. Oppure considera di piantare erbe o fiori per una brillante idea di giardino verticale.

Recinto per bambini usato? È una buona idea? Questa è un’altra domanda gettonata da ogni genitore. La risposta è: se è in ottime condizioni sì. Ricordiamo che lo scopo di questo oggetto è di garantire la sicurezza e l’incolumità dei nostri piccoli, quindi affinché ciò si verifichi è necessario che la resistenza della recinsione non sia compromessa dai ripetuti usi o dall’usura del tempo.

Recinto per bambini premontato: dove acquistarlo

Se l’hobbistica invece non è nelle nostre corde nessun problema, in commercio esistono molte opzioni di recinto per bambini premontato da acquistare e assemblare senza alcuno sforzo. Sono diversi i negozi in cui questi oggetti sono rinvenibili, sia fisici che negli store online, in particolare su questi ultimi c’è una maggiore concorrenzialità, dunque è più semplice raggiungere le offerte del momento.

Un ottimo spunto per la scelta ce lo offre Neonatoshop.com, che ci da un elenco dei 5 migliori recinti per bambini.

Il recinto per bambini Ikea è uno dei primi che viene in mente quando si pensa a questa oggettistica e a dei reparti specializzati. Questi prodotti sono assolutamente consigliati, perché – esattamente come tutti gli oggetti creati per i più piccoli dalla società svedese – sono tutti anallergici, realizzati con materiali (plastiche e vernici) atossiche e privi di dispositivi che potrebbero fungere da pericolo. Anche il recinto per bambini da Prenatal gode di ottime recensioni, soprattutto la linea Essential, riesce davvero ad accontentare ogni genitore.

Di contro invece per quanto riguarda gli store online il primo a cui ormai facciamo riferimento è il colosso Amazon. Essendo un multimarca permette di avere gli orizzonti di ricerca molto ampi, in modo da regolarsi al meglio sia sui modelli e le singolari caratteristiche che sulle fasce di prezzo preferite. Recinto per bambini Amazon è una delle voci più ricercata nella categoria kids, anche grazie alla possibilità di effettuare un reso entro 30 giorni dall’acquisto, qualora per problemi di spazio o per altre tipologie di incongruenze, il prodotto dovrebbe risultare non pertinente.